Campi

Con oltre 200 ettari di superficie coltivata (nel 2017), l'azienda agricola di Parma Vivai è ormai una realtà affermata e significativa del territorio. Dal 2007 ad oggi, infatti, l'azienda è tornata a dedicarsi anche alle attività di coltivazione in pieno campo, cui deve le sue iniziali origini. Come nelle altre attività che la contraddistinguono (produzione orto e florovivaistica e vendita diretta al pubblico), Parma Vivai ha profuso in essa tutta la sua passione e dinamicità concretizzandosi, in breve tempo, quale esempio virtuoso del Parmense. Con i suoi 3.000 mq di superficie, la recente costruzione di una sede distaccata e dedicata, ha potenziato ulteriormente l'azienda agricola.

200
ettari di superficie
coltivata
25.000
quintali di basilico all'anno
3.000
mq di capannone
500
mq di stivaggio

Le coltivazioni principali
Come molte aziende dell'areale del Parmigiano Reggiano, la coltivazione di erba medica e prati, per la produzione di fieno di prima qualità, è una delle principali attività dell'azienda.
Parimenti, la produzione di cereali occupa una buona estensione della superficie: grano duro principalmente, ma anche tenero e grani antichi destinati alla prolifica industria alimentare della regione.
Il desiderio di mettersi continuamente alla prova e di innovarsi, è ciò che rende vitale l'azienda e ha permesso (e permette) a Parma Vivai di dedicarsi talvolta anche ad altre coltivazioni industriali quali prezzemolo, spinacio, riso, mais, barbabietola da zucchero.

Il basilico in foglia
L'attività principe dell'azienda agricola di Parma Vivai, in cui viene profuso il maggiore ardore e impegno, è sicuramente la coltivazione del basilico in foglia.
Il know-how raggiunto unitamente ai mezzi impiegati, rendono Parma Vivai uno dei maggiori produttori di basilico a livello nazionale, annoverando fra i propri clienti i più prestigiosi marchi alimentari italiani. Il basilico, la cui coltivazione avviene da giugno a settembre, richiede cure incessanti ed esperte che impiegano notevoli risorse nelle consuete operazioni giornaliere.
L'intera produzione è infatti sottoposta ad un attentissimo monitoraggio (anche più volte al giorno) da parte di personale esperto, il quale compie le scelte tecniche volte ad ottenere il miglior prodotto in termini di qualità e salubri senza trascurare gli aspetti legati alla sostenibilità ambientale.
L'intera coltivazione è accudita quotidianamente con concimazioni mirate, irrigazioni tramite barre a bassa pressione e estirpazione manuale delle infestanti.
Le operazioni di raccolta sono effettuate rigorosamente nelle prime ore del giorno, per mantenere la migliore qualità organolettica del prodotto e sono demandate a mezzi aziendali dedicati, mentre personale addestrato si occupa di una prima cernita e del riempimento degli imballi. Veicoli dotati di celle a temperatura controllata si occupano della consegna in giornata presso le aziende di trasformazione nostre clienti.
Tutte le operazioni colturali sono meticolosamente registrate nel rispetto della legislazione vigente e un sistema di tracciabilità è impiegato al fine di garantire la sicurezza lungo la filiera.

La nostra catena di lavorazione è oggi un processo perfezionato grazie ad esperienza e passione, è grazie a tutto ciò che le nostre foglioline di basilico conservano la loro fragranza durante tutto il processo di raccolta e giungono ancora fresche e profumate negli stabilimenti di trasformazione a freddo, delle foglioline di basilico durante tutto il processo di raccolta fino alla consegna nello stabilimento di produzione per la lavorazione a freddo.

basilico